venerdì 22 ottobre 2010

Periodo di zucche

e siamo arrivati alla 27 settimana.
Come vola il tempo, non riesco proprio a rendermene conto.
Oggi ho fatto andare una lavatrice piena di  vestitini suoi. Un vortice rosa! Mi sono proprio divertita a stenderli tutti, mi immaginavo quegli abitini piccoli e vuoti addosso a lei...riempiti da un corpicino minuscolo.
Basta che sennò mi scende una lacrima.

Ah, oggi ho fatto una torta di zucca. 
Si, io l'ho fatta, lui l'ha bruciata.
Perchè dire a un uomo "amore, appena arrivi a casa spegni il forno e tira fuori la torta" significa questo.


La ricetta per chi fosse interessato è questa comunque:

INGREDIENTI:
- 250 g di polpa di zucca
- 1 patata grande a pasta gialla
- 1/4 di verza
- 1/2 cipolla bionda
- brodo vegetale 
- sesamo nero (è facoltativo io non l'ho messo)
- sale
- 1 confezione di pasta brisè 

Stendete la pasta brisee in una tortiera.
Accendete il forno a 180°.
Tritate la cipolla e stufatela in casseruola con 2 cucchiai d'olio, aggiungete la patata tagliata a fette e fatela rosolare.
Salate leggermente e dopo 5 minuti agiungete la verza tagliata a julienne. Fate cuocere a fuoco medio per 20 minuti bagnando col brodo caldo fino a che le verdure saranno cotte al dente.
Nel frattempo cuocete la zucca tagliata a dadini con poco olio e brodo bollente. Fate raffreddare e mescolate le due preparazioni. 
Riempite con il composto la tortiera, spolverate la superficie con il sesamo nero e infornate a 180° per 25-30 minuti.
Servite la crostata tiepida.

Tranquille, se siete brave l'aspetto sarà decisamente migliore rispetto alla mia. :)

Fatemi sapere poi come viene se decidete di usare questa ricetta! ;)



martedì 19 ottobre 2010

Housewife

Ultimamente la mia vita è così frenetica che non mi rimane nemmeno il tempo per pensare (figuriamoci dopo...).
La notte è un disastro, mi alzo puntualmente verso le 2-3 per andare in bagno, bere, mangiare, poi se va bene mi riaddormento dopo mezzora, se va male dopo due ore. Per fortuna c'è la tv. Nemmeno i libri mi aiutano più a far scendere la palpebra...va a finire che leggo fino a mattina. Devo riposare di più.
Una cosa che mi diverte un sacco (vediamo quanto dura) è separare la biancheria e far andare la lavatrice. Poi mi piace anche stendere perchè si sparge per la casa (ormai è troppo freddo per stendere fuori) quel profumo di pulito e di detersivo tipico del bucato fresco di lavatrice. Ecco, il momento di stirare mi piace un po' meno...ma considerato che non sono ancora monopolizzata da una rospetta lunga quanto un avambraccio e quindi ho il tempo per le "faccende" cerco di stirare tutto subito in modo da non fare pile e pile di roba...per quelle ci sarà tempo.
Ah, dimenticavo, c'è una grossa novità... attenzioneee: ABBIAMO FINALMENTE IL DIVANO NUOVOOOO!

Io mi sto cimentanto in mille ricette, e devo dire che mi diverto un sacco a cucinare...un po' meno a fare i piatti dopo...e meno male che abbiamo la lavastoviglie.
A proposito, se avete qualche buona ricetta di dolci da suggerirmi...io apprezzo eh!
Ho fatto il mio primo risotto e contrariamente a quanto pensavo era squisito. Stavolta ho superato me stessa!



Cambiando discorso...nei prossimi giorni 2 persone che conosco saranno in procinto di sfornare i loro pargoletti....colgo l'occasione per fargli un enorme in bocca al lupo!
Non vedo l'ora di vedere gli scricioletti.
Io nel frattempo continuo a portare la mia pancia che sta raggiungendo notevoli dimensioni, e aspetto.
Non nego che ho già premuto start sul countdown, che comincio a sentire veramente la fatica, che è arrivato anche il reflusso, che cerco di evitare il più possibile gli specchi, che assomiglio di più a una palla che a me stessa, però penso anche che la mia vita ora è migliore e che quando sarà nata la piccola tornerò più magra di prima e che sarò una bella mamma con una bella bimba.
I pensieri positivi sono la medicina migliore per sopravvivere a questi ultimi mesi!
Perchè anche se mi sembra di essere incinta da tutta la vita, questo è uno stato povvisorio, con i suoi lati positivi (e bellissimi) e i suoi lati negativi. Devo ricordarmelo, perchè spesso tendo a dimenticarmi che questo pancione non ce l'avrò per sempre.

giovedì 14 ottobre 2010

Non mi piacciono i paparazzi.

Allora.
Parliamo di eco in 3 d. La prima volta che ho tentato di vedere la rospetta in versione tridimensionale (avete presente i personaggi di tim burton? ecco l'effetto è più o meno quello), ella non volle farsi vedere e si limitò a concederci qualche immagine sfocata (dovete sapere che per fare la riproduzione in 3d del visino della creatura, sono necessarie più condizioni favorevoli come la posizione e lo spazio tra l'utero e il viso).
La seconda volta è stato ancora peggio, probabilmente l'abbiamo svegliata e si è incazzata tanto da girarsi dall'altra parte. Stamattina al terzo tentativo, dopo dieci minuti passati a guardare il muro davanti a me girata sul fianco sinistro (per cercare di convincerla a non farsi desiderare), siamo riusciti a rubare un paio di immagini fugaci del suo visino, purtroppo però non era la posizione ideale e quindi le immagini non rendono.
Ora la prossima eco di controllo ce l'ho alla 32 settimana (più o meno a fine novembre)...magari decide di fare un regalo alla mamma e di farsi vedere bene! (Anche se ormai ho perso le speranze, questa bambina sta già dimostrando di avere un bel caratterino...)
In compenso ho scoperto che da cefalica che era, ha fatto una bella capriola e ora si presenta in posizione podalica. Mi mette ansia questa cosa, anche se so che farà a tempo a girarsi e rigirarsi venti volte...non si sa mai!!


martedì 12 ottobre 2010

Son qua.

Eccomi, eccomi!
Ci sono eh! Non ho avuto un parto prematuro :)
Perdonate l'assenteismo ma sono entrata in casa nuova. E qui ho detto tutto!
A parte che avevo l'adsl ma non avevo il modem... non credo avrei avuto comunque tanto tempo da dedicare al blog... adesso ho una casa da gestire...mica pizza e fichi!
Quindi tra lavatrici e pranzetti per il mio uomo mi sto ambientando piano piano nella nuova casetta!
I primi giorni sono stati duri, lo ammetto. Mi mancava casa, i miei (se me lo avessero detto qualche tempo fa, avrei consigliato un centro d'igene mentale), il mio cane, il MIO divano!!!
Ora va meglio e soprattutto più personalizzo le stanze e più la sento "mia"....
Ho scoperto di essere una fanatica delle pulizie (si, vediamo quanto dura...) e che mi piace fare la Donna di casa. Adesso aspetto solo di cambiare il divano... e poi è fatta!
Vi lascio qualche fotina.

Il primo pranzetto:


Il galletto vallespluga:


Il nostro salottino:


Angolo zen:


Stefy!


Facendo pratica...


Quanto bella è Martina?!

lunedì 4 ottobre 2010

I miei must.


Anti gonfiore/pesantezza, olio corpo ai fiori di bach, il miglior olio di mandorle che c'è in cicolazione di una consistenza pazzesca e un profumo di mandorle vere che è un piacere (se mi vengono le smagliature dopo questo, faccio causa alla ditta che lo produce) e olio elasticizzante alla rosa.

In questi nove mesi non posso farne a meno.

domenica 3 ottobre 2010

Riflessioni (part. 2)

(In poche parole...la parte non seria)


Riflettevo.

Ora quelle meravigliose alette da fatina e quella bacchetta sono in camera della rospetta che contribuiscono a darci un "tocco di rosa".

Riflettevo.

Giusto un paio di anni fa ci stavo andando in giro per il centro di Stoccarda.

"  I TEMPI CAMBIANO "

Mai frase fu più azzeccata.

Riflessioni (part. 1)

Oggi stavo riflettendo sulla mia vita.
Si, cioè stavo riflettendo sul mio passato. E ho pensato che ho paura. Ho tanta paura di diventare mamma. Non per i risvegli notturni, non per l'autonomia zero, no.
Ho paura perchè un giorno mia figlia crescerà, e crescerà in un mondo che non mi piace, e che mio malgrado conosco bene.
Io dal mio canto posso solo promettere a me stessa che farò di tutto perchè possa non arrivare a conoscere quella parte di mondo che ho conosciuto io negli ultimi anni. Forse sono pure avvantaggiata rispetto a molte altre mamme perchè io quel pezzo di mondo l'ho conosciuto. Ci sono passata, ci ho stretto amicizia, ci ho convissuto, e per fortuna ci ho litigato, ho rotto, chiuso completamente e definitivamente.
Spero tanto di aver acquisito abbastanza esperienza per riuscire a proteggere mia figlia, per riuscire ad indirizzarla verso l'opposto.
So che pensare ora (che non è ancora nata) a queste cose ha un che di folle... ma... si vede che sto entrando proprio nel ruolo di mamma !
Ogni tanto mi capita proprio di fermarmi  a pensare, a pensare a un sacco di cose, a farmi domande e mi sembra quasi impossibile di essere riuscita finalmente dopo anni di altalena a trovare un equilibrio... eppure i fatti dicono questo. Certo anche io ho i miei momenti di "scazzo", di malinconia, di litigate con lui. Ma questi sono solo alcuni tasselli di una vita normale, e quindi ho imparato a prenderli così, come vengono, con la consapevolezza del fatto che sono solo momenti e che passano in fretta se si sa come affrontarli.
Anzichè "scacciarli" ho imparato ad accettarli, quei momenti "di merda".
Guardali con il sorriso e vedrai come ci rimangono male. Così ho pensato, e così è stato...!
Io sono tranquilla. Sto per cambiare casa, per avere un figlio, e sono tranquilla.
Si, a volte ho paura. Ma penso che sia normale avere paura, e che comunque la paura non semplifica le cose, ma piuttosto le complica. E allora mi dico? Serve stare qui a farsi mangiare da lei o dalle paranoie e quant'altro? No. Non serve proprio a nulla. E allora penso che basti vivere, e pensare che andrà tutto bene, se poi s'inciamperà su qualche problema si affronterà strada facendo, ma non farò più l'errore di fasciarmi la testa prima di essermela rotta!

 (Si può fare che per il parto facciamo un'eccezione?)

Post fotografico.

Dato che apparentemente ho risolto il problema "foto", è arrivato il momento di postarne qualcuna.

Pancia a 23 settimane e mezzo:



Un esserino che mi mancherà un sacco ora che me ne vado:



Guardaroba che crescono:



Una cosa a cui non rinuncerei mai:


Io e papy honey:



......presto anche la foto della famigerata cesta della biancheria.....! (ahahahahah)

sabato 2 ottobre 2010

Eccola!



Non è perfetta?!



...Non so se riuscite a vedere, la foto è un po' sfocata... comunque si vedono il nasino e la boccuccia, Diletta gioca a nascondino!


Il mercato fa male alla salute!

Oggi ho scarpinato per un'ora e mezza senza sosta. La circonferenza (vabbè, è un ovale, ma va bene lo stesso) del Prato Della Valle è circa di un chilometro. Considerando il fatto che l'ho girato per intero due volte vuol dire che ho camminato senza mai fermarmi per 2 chilometri portandomi la signorina scalciante nella pancia. Sono soddisfazioni (soprattutto dopo che quel simpaticone del tuo ginecologo ti ha cazziato per i kg messi su - che tra parentesi non mi sembrano poi così tanti -). Tralasciando il fatto che ora per spostarmi mi trascino perchè non mi sento più le gambe.....ho comprato una bellissima cesta di vimini rosa per la camera della rospetta.
Ho comprato anche la tenda per la doccia/vasca che però fa schifo e quindi verrà al più presto sostituita.
Una moca maculata, e due tappetini detti "scendi doccia".
Poi stavo per portarmi a casa una piccola palma e un giuggiolo, meno male che avevo finito i soldi.
Lunedi ci allacciano il gas (e di conseguenza avremo anche l'acqua calda) e ci vengono a montare la lavatrice (Dio esiste!). Dopodichè ci manca un giro all'ikea per comprare:
- tavolino più sedie da terrazza
- scarpiera con specchiera
- mobiletto a muro per il bagno
- porta asciugamani
- set di calici da vino

....e infine una capatina al supermercato, a meno che non vogliamo vivere di aria e amore.
Ma anche no.
Poi possiamo finalmente cominciare ad abitare la casa per la quale stiamo già pagando l'affitto....!
Direi che tra lunedi e mercoledi dovremmo essere dentro.
Ho già le paranoie su cosa preparare da mangiare.