martedì 31 agosto 2010

I'll not have a football player!


Oggi, ore 16: adrenalina allo S T A T O P U R O.
Oggi ore 17: muoiono le mie speranze di mettere al mondo un campione, uno di quei footballplayer fighi come Cristiano Ronaldo e bravi quanto Roberto Baggio.
(scherzi a parte) Il fagiolo è una LEI ! ! ! ! ! ! !
Il fagiolo è una rospetta!!!

Mi faccio la doccia, mi spalmo olio di mandorle (N.B. anti smagliature!!!) ovunque, m'infilo i miei jeans prèmaman, una canottta bianca, le mie nuove converse di pelle bianca e parto da casa con tutti i miei vecchi esami e le ecogafie.
Arrivo allo studio del dott. S. con 15minuti di anticipo pregando tra me e me di non dover passare le ore in sala d'attesa, quest'ultima diventerebbe snervante con tutta l'adrenalina che ho in corpo.
La sala d'attesa sembra quasi un salone dell'ottocento, ma io non ci faccio neanche caso, tanto sono presa a pensare al dopo...
Alle ore 16:15 in punto non un minuto di più, non un minuto di meno sento chiamare il mio nome dalla segretaria del dottore , mi si illumina il viso e mi dirigo a passi veloci verso la porta del suo studio con il mio Lui e mia madre al seguito.
Pennellate di gel temperatura - 10 e appoggia la sonda sulla mia pancia.
Comincia la mia ecografia morfologica.
Mi dice che ha una spina dorsale perfetta e un bellissimo collo, gli organi sono tutti a posto, a metà eco non riuscendo a trattenermi salto fuori: "ma lei l'ha già visto il sesso?!"
"Io ho già visto tutto, so tutto...ma ne parliamo alla fine..." al che mi preoccupo perchè allora forse quei due cosi che mi pareva di aver visto erano davvero i testicoli....
la testina, il visino bellisimi, mi emoziono fino alle lacrime (ma non mi faccio vedere da nessuno), quando arriva alle gambe scoppio in una fragorosa risata seguita da Lui e da mia madre.
La rospetta spavalda se ne stava beata con un piedino appoggiato al mio utero e l'altra gamba accavallata....Un amore di bambina!!!!!
Dopo di che ormai rassegnata al fatto di essere l'unica donna in famiglia, mi sento dire...." bene, e quindi si tratta di una signorina.."  Questo è uno dei momenti che non dimenticherò mai, questa frase mi ha cambiato a vita, mi ha fatto definire i caratteri della mia vita futura, mi ha fatto vedere davvero la me nei panni di mamma, mi ha commossa!!!
Io ho una piccola bambina dentro di me. Credo al mondo non esista una cosa meravigliosa quanto questa, fatico ancora a crederci a volte; e invece è vero. E' tutto vero!
Ho una piccola rospetta che nuota e fa la squinzie nella mia pancia e il dottore a un certo punto mi ha pure detto che aveva appena fatto la pipì! non è pazzesco ?! (poi la pipì la ribeve insieme al liquido amniotico, blaehh)
Quando sono uscita da li mi è scesa tutta l'adrenalina ed è spuntato il mal di testa.
Diventerò mamma di una bellissima bambina che si chiamerà Diletta (ma io fino all'ultimo spererò che il mio Lui cambi idea e mi dia l'ok per chiamarla Sveva.... non è un nome imperiale??).
Domani si taglia la testa al toro e abbiamo il colloquio definitivo per la casa...vediamo se si riesce a trovare un accordo.
Beh....e ora... cosa posso volere di più dalla vita?! Mah si, un giretto dal parrucchiere non sarebbe male...

domenica 29 agosto 2010

Povera donna!

Che dite, la faranno santa?




(8 gemelli...azzzz)(e già mamma di 6 figli...)



All right!

Oggi tutto a posto, meno male... Doloretti scomparsi!
Ieri sono entrata nella 20° settimana... sono a metà strada !!!
La brutta notizia è che non mi va più bene nessun paio di scarpe, otttimo. Devo aver preso mezzo numero perchè tutte le mie all stars, nike e ballerine mi stanno "in punta". Ecco questa è una cosa che nessuno vi dice ma in gravidanza può capitare spesso di aumentare anche in  numero di scarpe.
Quindi domani andrò a comprarmi un paio di scarpe da tennis nuove....e visto che ci sono farò un giro anche per cercare questi benedetti jeans prèmaman. (Vedete, la gravidanza è anche un'ottima scusa per comprarsi un sacco di cose nuove!!)
Questa settimana invece avrò millemila cose da fare...anche perchè finalmente si deciderà se A o se B.
Ah, per voi che non lo sapete la soluzione A e la soluzione B sono le possibili case da scegliere.
Poi, avrò la tanto attesa morfologica, che mi permetterà di vedere oltre al sesso del fagiolo anche se ha tutti i connotati a posto. Dovrò anche fare una capatina dal parrucchiere... da quando sono incinta ho la mania di avere i capelli alle spalle e non oltre, e anche di schiarirli un po' giusto per dare un tocco di luce (che distolga l'attenzione dai miei copiosi brufolacci).
Infine speravo di riuscire ad andare almeno un giorno in piscina ma tra una cosa e l'altra sono pronta a scommettere che se voglio mantenere la  mia tintarella mi toccherà sottopormi al sole artificiale.
Che tristezza!!

sabato 28 agosto 2010

ahiaaaaaa

E' da ieri pomeriggio che ho dei continui doloretti alla pancia e ai fianchi.
Non dico che sono un po' preoccupata, solo non capisco cosa potrebbe essere la causa...sarà il fagiolo che si gira e si rigira? si sarà messo in una posizione improbabile?
E' come se sentissi le mie budella attorcigliarsi continuamente....ma cosa c'è dentro la mia pancia??? un terminator??? A I U T A T E M I

mercoledì 25 agosto 2010

Forse è il caso di darsi una mossa

Oggi sono andata a trovare una mia amica che ha avuto una bambina 3 settimane fa.
Aurora, una bellissima bimba, piccola piccola... ma che carina!!
La mia amica mi ha fatto vedere l'abnorme quantità di vestitini, body e tutine e tutto il necessaire per il bagnetto, i cambi, la nanna etc...
Mentre osservavo incantata mi è balzato alla mente che io devo ancora pensare a TUTTO.
E dico proprio TUTTO.
Le uniche cose che ho sono un paio di bavaglini, qualche body/tutina (o di colori neutri come bianco, giallo, rosso, oppure BLU. ), un mini asciugamano/accappatoio, e un paio di scarpette della ferrari.
Ho pensato quindi di stilare una lista delle cose fondamentali da comprare (se dimentico qualcosa, fatemelo presente e ve ne sarò grata):
  1. Il famigerato trio, ovvero mezzo di trasporto per fagioli che comprende: carrozzina, passeggino e ovetto (per chi non sapesse cosa sia, è quella specie di seggiolino auto che assomiglia a uno strumento pe dondolarsi).
  2. Il fasciatoio, ancora da decidersi se metterlo in camera oppure in bagno onde per cui non ho nemmeno la vaga idea del modello più idoneo.
  3. Vaschetta per fare il bagnetto.
  4. Lettino con riduttore per i primi mesi (non ha senso spendere milioni per una culla quando infine verrà usata meno di 5 mesi).
  5. Sdraietta per il giorno.
  6. Marsupio porta fagioli, ci tornerà sicuramente utile.
  7. Prodotti per l'igiene e il bagnetto.
  8. Biberon.
  9. Scaldabiberon.
  10. Sterilizzatore.
  11. Ciucci
Ecco diciamo che questo è il fondamentale (e di sicuro avrò dimenticato un sacco di cose...) e poi ci sono i milioni di accessori (molti dei quali I N U T I L I ) di ogni genere.... avrò di che sbizzarrirmi....
Quando uscirò a fare shopping per il baby, dovò essere SEMPRE affiancata da un persona coscienziosa e razionale affinchè mi possa placare negli acquisti folli.
Si accettano volontari...
Ah...beh e ora...non resta che trovare........la casa!

martedì 24 agosto 2010

Pavimento pelvico

Questa sera parleremo del tanto temuto dalle donne incinte, pavimento pelvico.

"Ancora oggi assai poco conosciuta – eppure fondamentale per la salute e il benessere di ogni donna – è la regione muscolare comunemente definita come pavimento pelvico. Un'area romboidale che si estende dalla sinfisi pubica al coccige, chiudendo in basso la cavità addomino-pelvica, circondando e sostenendo l'uretra, la vescica e la vagina fino all'apparato ano-rettale. Lateralmente i suoi confini sono sostanzialmente individuabili a livello delle tuberosità ischiatiche.

Il pavimento pelvico è stato lungamente ignorato per ragioni di varia natura. In primo luogo si tratta di un'area relativamente "nascosta" del nostro corpo. Un'area, compresa fra le cosce, che non vediamo. Un'area con la quale generalmente non si instaura quel rapporto quotidiano e spontaneo di consapevolezza e contatto che invece si stabilisce con una mano piuttosto che con una gamba.

In secondo luogo quella del pavimento pelvico rappresenta di fatto sia la regione chiave della defecazione e della minzione che quella della sessualità. Molteplici pudori sociali e tabù culturali hanno quindi contribuito nel tempo a renderla ancora più rimossa e dimenticata.

La medicina stessa, tra l'altro, ha raggiunto solo in anni recenti una maggiore conoscenza e comprensione della sua centralità, del suo profondo ruolo e del suo articolato significato. Da poco, ad esempio, si è cominciato a parlare e a dibattere su larga scala di prevenzione delle lacerazioni perineali durante il parto e delle conseguenze dell'episiotomia. Da poco ha iniziato a diffondersi una maggiore attenzione, teorica e pratica, nei confronti di prolassi e incontinenza femminile. Da poco si riconosce la giusta dignità ed efficacia ai cosiddetti approcci riabilitativi "conservativi". Approcci che spesso sono in grado di integrare o addirittura evitare i tradizionali interventi di tipo chirurgico o farmacologico.

Non parliamo poi della sessualità femminile, cui solo da qualche decennio – e non sempre in modo compiuto - viene riconosciuto un significato ludico e relazionale oltre che riproduttivo. Non meraviglia allora che anche su questo piano il pavimento pelvico sia stato lungamente cancellato o travisato.

È dunque fondamentale che tutti coloro che si occupano a vario titolo di salute e benessere al femminile sviluppino una maggiore sensibilità nei confronti di questo argomento, approfondendo le proprie conoscenze e sapendo diffondere alle donne le giuste informazioni sia in ambito preventivo che terapeutico e riabilitativo.

Questo non riguarda solamente i medici o le figure sanitarie strettamente intese. Ma anche coloro che, per esempio i personal trainer, di occupano a vari livelli di fitness e movimento corporeo in generale. La tutela del pavimento pelvico passa infatti anche e soprattutto dalla capacità di ogni donna di riconoscerlo e attivarlo in modo automatico durante lo svolgimento delle azioni quotidiane. Uno starnuto, un colpo di tosse, il sollevamento della borsa della spesa, la presa in braccio del nipotino e persino l'esecuzione degli addominali in palestra, sono tutti gesti che – aumentando la pressione interna - sollecitano questa parte del corpo e ne richiedono la giusta preparazione e controllo.

Occorre quindi, per prima cosa, conoscere e ricordare alcune basilari nozioni di anatomia e fisiologia: il pavimento pelvico, come detto, chiude il bacino verso il basso e svolge innanzitutto la funzione di sostenere gli organi pelvici come l'utero e la vescica. Il contenimento di tali organi – anche quando la donna è in posizione eretta o esegue attività fisiche come il semplice camminare, che comportano uno sforzo e quindi un aumento della pressione endoaddominale – necessita dell'integrità del sistema muscolo-fasciale di sostegno e della sua innervazione."

"Che cos'è l'incontinenza urinaria?
Per incontinenza urinaria si intende la perdita involontaria dell'urina a riposo o sotto sforzo (colpo di tosse, starnuto etc).

Cosa sono gli esercizi di Kegel?
Gli esercizi di Kegel, o esercizi del pavimento pelvico, sono stati sviluppati da un ginecologo (Dr. Howard Kegel) per rinforzare il tono dei muscoli pelvici che supportano l’utero, la vescica e l’intestino. Essi aiutano a a rinforzare i muscoli vaginali e migliorare il controllo della continenza urinaria.
La maggior parte delle pazienti possono trarre benefici da tali esercizi solo se vengono effettuati con costanza e diligenza."


AVETE CAPITO IN COSA SARO' IMPEGNATA IO NEI PROSSIMI MESI???

lunedì 23 agosto 2010

Non bisogna dimenticare

Quando si diventa genitori, si continua ad essere figli.
Non voglio dimenticarmi questo particolare fondamentale.
Io sarò sempre la "bambina" di mia madre e questa cosa non potrà mai cambiare.
Un ruolo non annulla l'altro come tante persone tendono a credere.
Quindi bisogna ricordarsi che prima di essere genitori si è comunque figli dei propri genitori.
Quante volte mi sono lamentata delle continue manifestazioni d'apprensione da parte di mia madre, di mio padre; delle ramanzine, delle filippiche, del "nonfaimainienteseisempreingirononstudiabbastanzaguardalafigliadellamiaamicachebravahaitroppigrilliperlatesta",
eppure sono sicura che mi mancheranno da morire queste "attenzioni" prima o poi.
Ne sono convinta quanto il fatto che un giorno mio figlio o mia figlia potrebbero scrivere la stessa cosa sul loro blog di me.
C'è poco da fare...i gentori devono fare i genitori.
E questo lo si capisce a fondo solo diventandolo.
Quante cose si capiscono, e quante se ne imparano........
(Sorrido e sospiro.)

domenica 22 agosto 2010

Caldo da allucinazioni

In questi momenti in cui da quanto caldo fa oltre ai piedi gonfi, ti viene anche il mal di testa...penso al fatto che sono MOLTO FORTUNATA a portare a termine la mia gravidanza in gennaio.
Non oso immaginare le povere madri che partoriscono in luglio-agosto...hanno senza dubbio tutta la mia ammirazione (Quindi mamma, anche tu hai tutta la mia ammirazione).
In questi momenti un pensiero e un FORTE IN BOCCA AL LUPO va a loro.
( n o n v o r  r e i e s s e r e n e i v o s t r i p a n n i )

sabato 21 agosto 2010

INTER - ROMA

Stasera partita di supercoppa......


....secondo voi per chi tifo?!


Brutti momenti

Ho 5 herpes nel labbro inferiore.
No dico, non 1, non 2, non 3, NON 4, ben 5 herpes (e tutti sul labbro sotto!!!!!!!!) ! ! ! !
Sono così tanti e così vicini che quasi quasi formano un unico gigante herpes!
Oltre a farmi un male cane, mi procurano un notevole imbarazzo dal momento che parlo come Alba Parietti con il mal di denti e la gengivite.
Ho il labbro completamente deformato che mi dona molto l'aria da Loredana Lecciso quando aveva tentato quella puntura gonfia canotti fai-da-te (cioè, no se poteva vedè).
Allora, dal momento che nella mia vita era già tanto se mi fossero venuti 2 herpes in tempi ravvicinati e MAI contemporaneamente io mi chiedo....ANCHE QUESTO E' DOVUTO ALLA GRAVIDANZA???
no, perchè se così fosse nessuno me l'aveva detto. La cosa che mi disturba (oltre all'herpes in sè) è che dovrò rinunciare alla piscina per i prossimi svariati giorni. Merd.

venerdì 20 agosto 2010

Testimonianza:

Non nascondo un' anguria sotto la maglietta.


19 settimane (la strada è ancora lunga.............)

Ahhhhhhhhhhhhhhhhhhh ma vi pare?????????

Se ti chiedono di partecipare a Miss Formentera al 5° mese di gravidanza, sorridi.
Perchè molto probabilmente sarà l'ultima volta che ti sentirai attraente nei prossimi secoli dei secoli.

No, la pipì nooooooooooooooooooooo

Quando ti svegli 5 volte per notte per andare a fare plin plin, vuol dire che la tua vescica si è definitivamente accartocciata ed è succube del fagiolo che la schiaccia a forza di crescere (e a forza di prenderla a calci, facendo finta di ballare il tip-tap).
In quei momenti (quando alzarti dal letto e andare FINO al bagno è l'ultima delle ultime cose che vorresti fare) pensi alla pubblicità della rocchetta dove "fa tanta plin-plin" ihihi che bello, e ti verrebbe da prendere la Chiabotto a padellate in testa prima di strozzarla.
Ecco, beh...queste sono le mie notti da un mesetto a questa parte...figata eh?
L'unico lato positivo è che la mattina dopo non mi sveglio con il fiato da vodkaredbull e un cerhio alla testa. Umpf.

giovedì 19 agosto 2010

Considerazioni

Casa dolce casa, ma il mare mi manca. In queste vacanze ho speso una follia per i libri, ma in compenso ho risparmiato sugli aperitivi. Il fagiolo balla il tip tap nel mio utero. Speriamo che almeno lui si diverta.

Perché avrò 2 bambini?

Allora... Avete presente la zingara che faceva i tarocchi in una trasmissione tv (mi pare fosse Rai uno ma non ricordo il nome del programma)? Ecco. Quindi vi ricordate anche in che modo diceva:"la luna neeeeeera".....ecco, bene.
E avete presente quella linea sottile più scura che va dall'ombelico in giu sulle donne gravide, meglio nota anche come"linea nigra"? Ecco.
Il mio lui e' da ieri che ogni volta che mi vede in costume continua a ripetere come un infante " la linea niiiiiiigra"...... Con la stessa enfasi della zingara di rai uno quando scopriva la carta della luna nera. Beh.... Fate voi.

Il mio sogno nella cassettiera

Vivere i sei mesi estivi in un paesino sperduto del sud Italia, e i restanti 6 sul lago di garda, ma non disdegnerei nemmeno quello di Como (soprattutto se la residenza fosse nei paraggi di quella di clooney).
Sono sulla punta della terrazza mare a lignano...ultime ore di tintarella (anche se non ho nessuna intenzione di perderla prima di meta' settembre, a costo di spararmi venti giorni di piscina cementosa consecutivi.)... Poi si torna alla vita di città fatta di afa, di asfalto, di semafori (sempre rigorosamente rossi), di appuntamenti, di visite mediche (tra le quali gli odiosissimi e ormai ordinari esami del sangue) e di rotture di coglioni varie riguardo alla nuova casa. Mi mancherà il mare. Oh, se mi mancherà.

mercoledì 18 agosto 2010

Ossignore!!!!

Nemmeno il tempo di scriverlo, che il fagiolo si è fatto sentire!
Ha fatto shake your bootie al ritmo degli "Alice in Chains"... tutto suo papà non c'è che dire.
Si, e intanto a me sembrava di avere un bongo nello stomaco. Ma cosa vuoi che sia.

Ultimo Giorno Di Spiaggia-Ombrelloni-Mare-Passeggiate-Sabbia Nel Costume

E come ogni anno verso la fine di agosto mi ritrovo in quel di Lignano Sabbiadoro a contemplare l'estate andata.
Con la piccola differenza che quest'anno non sono da sola a farlo. Si, beh.... c'è Ale (il mio consorte da ben quasi 5 anni) con te direte voi, oppure la tua inseparabile amica di avventure/sventure Luisa.
Infatti non avete tutti i torti, c'è stata la Luisa. Si, ora c'è Ale. Ma c'è anche un altro essere. Un elemento che visto tramite particolari aggeggi sembra un alien, una creatura non ancora completamente definita che nuota dentro di me, mi abita da ben 5 mesi.
Sono incinta del mio fagiolino, il quale sesso, già ben definito è a noi genitori ancora ignoto (aspettare il 31 di agosto per la morfologica sta diventando qualcosa di deleterio per la mia pazienza -se mai ne possedessi anche solo un briciolo-). Inizialmente mi avevano convinto tutti che dovesse essere maschio, "non vedi come sei gonfia" (non sono gonfia perdio, sono pure dimagrita da quando sono incinta!!!), "guarda quanti brufoli, è sicuramente un maschietto", "non ti si è allargato subito il sedere come succede a chi è incinta di una femmina", "guarda che pancia a punta, sisi è maschio!", insomma ne ho sentite di tutti i colori, mia madre (ora completamente entrata nel ruolo di NONNATUTTOFARE) mi ha persino fatto il classico "pendolino" autoconvincendosi che qualsiasi cosa sarebbe venuta fuori sarebbe stata l'universale verità.
Su e giù, su e giù. E fu così che mia madre cominciò a comprare una sfilza di body sulle tonalità che vanno dall'azzurrino al blu cobalto.
"Se è femmina siamo fottuti" ho pensato. E vedrete che alla fine femmina sarà.
Questo è il mio nuovo blog, cominciato da zero insieme alla mia nuova vita di quasi-mamma (la quale idea mi spaventa non poco). Ma sarà una bella sfida, su questo non ho dubbi.
Tornerò dalle vacanze stile double-face, dal momento che sono 3 settimane che non riesco a stendermi a pancia in giù e per questo motivo ho preso il sole praticamente solo nel mio lato A (insomma, sono una questione di punti di vista).
Detto ciò vado a godermi l'ultimo giorno di vacanze marittime (ho deciso che tornata in città mi farò l'abbonamento per la piscina,dicono che faccia bene in gravidanza.). Ah, sono molto preoccupata perchè il fagiolino non si è ancora fatto sentire prendendomi a calci. Speriamo che sia perchè è un bambino (o a?) molto tranquillo (o a??). Mah.