martedì 7 settembre 2010

Don't worry, be happy!

Sono un po' preoccupata.
Non si tratta esattamente di uno stato d'ansia costante, ma piuttosto di una sorta di ansia da prestazione che mi viene in alcuni momenti della giornata, ad esempio:

- Quando entro in un supermercato e passo per il reparto "cose di casa", ovvero dove sono esposti detersivi, spugne, deodoranti, scopettoni e quant'altro.

- Quando vedo pubblicità di prodotti per la casa.

- Quando vado da mediaworld e penso che mi manca tutto. Abbiamo solo un tostapane e un frullatore. Ah, anche una centrifuga, e una tavola da stiro della foppapedretti (donata gentilmente da mia madre).

Probabilmente vi starete chiedendo se mi manca qualche venerdi, o se, peggio ancora queste fissazioni-manie ossessivo compulsive sono imputabili alla gravidanza.
Beh non saprei darvi una risposta ma sono sicura che se qualcuno mi ponesse un problema simile a questo non gli darei retta, e dentro di me penserei "poverino, chissà quanti problemi deve avere....".
Fatto sta che talvolta vengo colta da questo nodo alla gola che mi fa scoccare come frecce  domande del tipo:
Sarò una buona donna di casa?
Quali sono i prodotti migliori da usare?
Li saprò distinguere?
Quali sono TUTTE le cose necessarie da comprare per tenere una casa pulita e in ordine?
Uscirò ogni volta che dovrò fare una faccenda domestica per comprare questo e quello che sicuramente in casa non avrò?
E se mi viene una voglia irrefrenabile di pulire l'argenteria alle 2 del mattino?!
(la risposta esatta è: IO NON CE L'HO L'ARGENTERIA)

Ogni tanto assalita da questa ansia da prestazione prendo un foglio e di getto mi metto a scrivere liste su liste, che poi sistemicamente lascio a metà perchè penso "tanto comunque mi dimenticherò qualcosa, e poi è peggio perchè penserò di avere annotato tutto quello da comprare, con la tragica conseguenza di tornare a casa con la metà della roba che mi serve".

No, non sono matta.
E' solo che non ho mai avuto una casa da gestire. Una casa tutta mia, di cui sarò l'assoluta Regina.
Non posso lasciare niente al caso, tutto deve essere perfetto questa volta.

Più si avvicina il giorno in cui quella sarà casa mia, e più quest'ansia si fa vivida, e il bello è che non c'è ancora una firma, ma in ogni caso entro fine settembre avrò una nuova casa.
Se proprio dovesse andare male (cosa che mi auguro D I- N O, anche perchè il fatto che la signora M. abbia tolto il cartello "AFFITTASI" all'esterno è di ottimo auspicio), c'è sempre il "ripiego", un po' più scomodo come zona, ma altrettanto dignitoso come appartamento.
Uno dei lati positivi dell'appartamento in cui dovremmo andare oltre alla zona, è che la signora che ce l'affitta è una pediatra e abita all'ultimo piano.
Nel frattempo continuerò a fare liste e a lasciarle a metà, a voler comprare tutto subito per "togliermi il pensiero" a costo di tenermi elettrodomestici imballati in camera mia, e alla fine cedere al lume della ragione invocando una pazienza che sto faticosamente costruendo giorno dopo giorno (la calma, la virtù dei forti! ahhhhhh SONOUNADEBOLENONMIVERGOGNOADAMMETTERLO).
.....continua.....

7 commenti:

  1. stai tranquilla :)
    io non sono MAI stata una buona donna di casa :) ci ho provato, in questi 5 anni, ma non sono portata, ecco.
    Ora che ho una pupa, penso proprio che sarà peggio.
    Ma ho le sante nonne che almeno mi lavano i vestiti, e una lavastoviglie a cui non rinuncerei MAI :D
    Goditi la casetta, non ti far prendere dalla smania di comprare tutto, che metà delle cose non serve a un emerito cavolo (ti serve un tostapane americano e una macchinetta per fare il ghiaccio? ce li ho! :D )

    RispondiElimina
  2. (che tedio per qualche strano motivo a volte i miei commenti non si salvano)
    comunque......io direi che le preoccupazioni sono solo normali, e denotano un sano senso di responsabilità che è già un ottimo passo iniziale...poi è chiaro che all'inizio avrai qualche difficoltà -a meno che utopisticamente tu non sia una Stepford Wife senza saperlo-, ma datti il tempo di crearti un tuo ritmo ed un tuo equilibrio e andrà tutto per il meglio!!!poi guardando l'esempio di tua mamma secondo me un pò di senso per certe cose lo hai già nei geni, o comunque lo hai assimilato in anni a casa....

    RispondiElimina
  3. Miah, hai perfettamente ragione: metà delle cose che hai in casa sono del tutto inutili, ma fidati, se non le avessi, ecco che diventerebbero necessarie! cercherò di fare un'accurata selezione...soprattutto per una questione di spazio :)
    La lavastoviglie? mai senza!!! se non l'avessi credo che mangerei perennemente su piatti di carta, peccato non facciano anche le pentole dello stesso materiale =))
    Quanto ha la tua pupa?! e come ti organizzi in casa da quando c'è lei? sdraietta o marsupio durante le pulizie? ahhhh

    Novemberina mia, lo so che hai ragione, ma mi conosci bene e sai che quando mi preoccupo tanto per una cosa...è un buon segno e va a finire bene...mah. speriamo anche in quest caso!!!

    RispondiElimina
  4. secondo me la macchina del ghiaccio serve eccome, come te li fai i mojiti se no? :D

    RispondiElimina
  5. (ma soprattutto penso che io avrò ben altro a cui pensare che bere moijti..........)

    RispondiElimina
  6. i mojiti effettivamente lasciali a terzi ignoti, però la macchina tritaghiaccio invece può essere una gran dritta: granite fai da te in estate!!!i bambini vanno via di testa, io la volevo sempre tanto!!!senza contare che la granita non ha nemmeno un decimo delle calorie di un gelato normale quindi vanno benissimo anche per le mamme e le amiche in visita!!!!♥!

    RispondiElimina